La nostra Società garantisce tecnici specializzati e strumenti di diagnosi avanzati per la manutenzione preventiva completa dei gruppi di continuità di erogazione dell’energia elettrica (UPS, Soccorritori e Gruppi Elettrogeni).

Questa particolare tipologia di macchine, qualunque sia il produttore, sono dispositivi complessi e, soprattutto per quanto riguarda UPS e Soccorritori, particolarmente sensibili alle condizioni ambientali e di lavoro e perciò, se non vengono correttamente sottoposti ad interventi di manutenzione preventiva, sono potenzialmente soggetti a guasti che possono inficiare la loro funzione di sistemi di backup di emergenza dei servizi essenziali al mancare dell’alimentazione elettrica ordinaria.

Le visite di manutenzione preventiva su UPS e Soccorritori consentono la verifica delle corrette condizioni di lavoro, di utilizzo e di installazione, nonché testare con apposito strumento Hioki BATTERY TESTER BT3554, ad una ad una, lo stato di efficienza delle batterie senza smontarle e senza disservizi per il cliente. In questo modo è possibile assicurare la piena affidabilità dei gruppi di continuità in ogni condizione.

Un piano di manutenzione preventiva sui gruppi di continuità formulato sulla base delle esigenze e sulla criticità della funzione delle macchine e la sottoscrizione di un contratto di manutenzione preventiva, può rappresentare una delle misure economicamente più efficace di prevenzione dei guasti nonché di controllo dei costi di esercizio e ed è fondamentale per ridurre al minimo le interruzioni delle attività servite e per aumentare la durata di vita attesa delle apparecchiature critiche.

Al termine dell’intervento di manutenzione verrà rilasciato un Rapporto di Intervento Tecnico sulle operazioni svolte e le eventuali anomalie riscontrate, proponendo eventuali interventi correttivi o migliorativi. Verrà inoltre consegnato il report della verifica strumentale delle batterie di UPS  e Soccorritori da cui si potrà riscontrare lo stato delle batterie al momento dell’intervento e seguirne l’evoluzione nel corso delle successive manutenzioni dando al tecnico la possibilità di individuare il momento critico di stato delle batterie, evitando i costi di una sostituzione preventiva basata solo su un calcolo temporale dalla data di prima installazione e non sull’effettivo grado di efficienza degli accumulatori.